Un importante termovalorizzatore passa alla biomassa con l’aiuto delle pompe Bredel a tubo rinforzato

Bredel pompen bieden een maximale betrouwbaarheid voor toepassingen in moeilijke omstandigheden en met hoge opbrengsten. Ze vereisen bovendien weinig onderhoud en besparen tijd en geld.Le pompe a tubo rinforzato Bredel sono state installate nell’ambito di un progetto pionieristico per la gestione di sostanze abrasive presso l’impianto per la generazione combinata di calore ed energia elettrica della società Dong Energy a Studstrup, in Danimarca. 

Il progetto ha visto passare l’impianto dal carbone al combustibile da biomassa, una naturale evoluzione data l’ambizione della società di fornire energia sostenibile. Le pompe peristaltiche a tubo Bredel sono state prescelte dal committente principale, Eurocon, al termine delle sperimentazioni che hanno dimostrato come difficoltà particolari quali alta densità, masse non omogenee, particelle abrasive e alta pressione possono essere superate in modo migliore rispetto all’alternativa delle pompe a cavità progressiva.

Un cambiamento nei processi

Per convertire il carbone in biomassa (pellet di legno), Dong Energy ha richiesto la costruzione di un impianto per le ceneri provenienti dalla combustione del carbone, al fine di ottenere un legame ottimale degli alcali nei gas di scarico. Questo ha anche la funzione di preservare le pareti della caldaia dall’accumulo di scaglia/scorie e dalla corrosione, nonché di abbattere gli scarichi nocivi del catalizzatore deNOx.

A tal fine, le ceneri volatili vengono mescolate con il 35% di acqua, per essere poi convogliate ai serbatoi di dosaggio (ciascuno dotato di linea di ricircolo) attraverso un tubo della lunghezza di 650m, ed essere infine iniettate nella macchina pellettatrice.  Per evitare depositi, all’interno della macchina sono presenti quattro pompe Bredel 80 che fanno circolare i fanghi di ceneri volatili, che sono poi dosati dalla linea di ricircolo alla caldaia Babcock.

I fanghi di ceneri vengono dosati tramite quattro macchine che producono pellet di legno, ciascuna delle quali è dotata di una pompa Bredel 40. In totale, l’installazione comprende 21 pompe Bredel di varie dimensioni, alcune delle quali funzionano in continuo.

Una durata più lunga del tubo per tempi di attività massimi

Fin dalle prime fasi del progetto, è apparso chiaro che ci si trovava davanti ad un’elevata possibilità di usura del tubo. La collaborazione fra WMFTG, Eurocon e Dong Energy ha avuto come risultato una soluzione ottimizzata che potrebbe conseguire risparmi economici enormi: le ceneri volatili sono tradizionalmente gestite da grosse pompe idrauliche a doppio effetto del costo di quasi 600 mila euro ciascuna..

Si è poi riscontrato che apportando delle piccole modifiche al processo era possibile estendere al massimo la durata degli elementi del tubo in gomma naturale utilizzati dalla Dong Energy. Con il buon supporto progettistico fornito da WMFTG, si è arrivati all’ottimizzazione del rapporto fra contropressione e spessoramento del sistema, riducendo le sollecitazioni meccaniche sui tubi della pompa.

Optimised solution

“To summarise, the effect of abrasiveness on hose life is low; the effect of factors such as dry solid content and pump speed is much higher,” says Mr van der Meulen, Bredel Hose Pumps Training & Application Manager. “At Studstrup, the dry solids content of the fly ash entering the system is controlled automatically – when it exceeds the limit at which the slurry can be successfully pumped, a Bredel 40 is activated to add water until the B100 [used to transfer the prepared slurry from a buffer tank to the storage tanks] is able to pump again. As for pump speed, this has an almost linear effect on hose life: half the speed is double the hose life.” 

Una soluzione ottimizzata

“In sintesi, si ha un effetto ridotto dell'abrasività sulla durata del tubo, mentre l’effetto di fattori quali i contenuti solidi asciutti e la velocità della pompa sono molto più significativi”, ha affermato il sig. van der Meulen, Training & Application Manager di Bredel Hose Pumps. “Nell’impianto di Studstrup, i contenuti solidi asciutti delle ceneri volatili che entrano nel sistema sono controllati automaticamente: quando viene superato il limite che permette di pompare i fanghi, si attiva la Bredel 40 per aggiungere acqua fino a quando il B100 (usato per trasferire i fanghi preparati dal serbatoio tampone al serbatoio di accumulo) è nuovamente in grado di pompare. Per quanto riguarda la velocità della pompa, questa ha un effetto quasi lineare sulla durata del tubo: una velocità dimezzata raddoppia la vita del tubo”.

  • Trova un prodotto

  • Trova la sede Watson-Marlow più vicina al tuo ufficio

  • Aiuto e consigli

    Tél: +41 (0) 44 552 17 00

    Fax: +41 (0) 44 552 17 01

    Invia una query