Progresso oltre le pompe a cavità progressive

Le pompe a cavità progressive non possono funzionare a secco se non per pochi secondi. Sono autoadescanti ma il fluido impiega molto tempo per entrare nella pompa, poi il rotore/statore deve essere lubrificato manualmente oppure la pompa dev’essere caricata con il fluido da pompare. Le pompe a cavità progressiva si logorano se le particelle escono dalla soluzione o se una soluzione con solidi abrasivi resta nella cavità. Il logorio aumenta esponenzialmente con la velocità.

 

Le pompe a cavità progressiva hanno un grande statore in contatto alternatamente con il rotore e il fluido. E’ possibile che particelle dello statore si stacchino ed entrino nel flusso del fluido. Rimpiazzare il rotore di una pompa a cavità progressiva richiede manodopera qualificata e implica lunghi tempi di fermo. Anche la selezione della pompa è un compito che richiede personale qualificato e un errore nelle specifiche significa spesso guasti a rotori, statori e valvole. Una volta installate, le pompe a cavità progressiva richiedono un ampio spazio.

Le pompe Watson-Marlow vincono su tutti i fronti :

  • Trova un prodotto

  • Trova la sede Watson-Marlow più vicina al tuo ufficio

  • Aiuto e consigli

    Per aiuto e consigli:

    Telephono: +39 030 6871 184

    Fax: +39 030 6871 352

    Email